scuole superiori modena, licei scientifici modena, licei classici modena, istituti tecnici amministrativi modena
Tutte le superiori
Esposizione "Interruttori"
Guarda il video sull'esposizione "INTERRUTTORI" di Alessandra Marsura

Istituto Sacro Cuore Modena, 2021


Breve autobiografia dell’autrice, Alessandra Marsura:


"Sono nata nel 1965 a Brugg, una cittadina della Svizzera tedesca da genitori emigranti.

Dal rientro in Italia, la formazione è stata di tipo artistico con un liceo e vari corsi di ricerca e design, che dopo il diploma si sono trasformati in lavoro da freelance nel mondo della grafica pubblicitaria. Lavoro determinante per i futuri sviluppi artistici.

Agli inizi degli anni 2000 mi sono imbarcata con la mia famiglia in un viaggio iniziato ad Hong Kong e terminato dopo 10 anni a San Paolo del Brasile. Tempo ricchissimo di esperienze e nuove sperimentazioni stilistiche che hanno prodotto lavoro su commissione e piccole esposizioni al pubblico.

Al rientro in Italia nel 2015 ha preso forma un progetto itinerante chiamato INTERRUTTORI. Un’esposizione di lavori che riflette sull’effetto che il WEB ha avuto sulle persone nei 30 anni della sua diffusione di massa.

L’esposizione di Interruttori e’ iniziata nel 2017 nel municipio di Silea, paese di residenza. Poi passata in una piccola galleria d'Arte di Treviso e, dopo il nuovo spostamento della famiglia, all’Istituto Sacro Cuore di Modena e nello storico centro sportivo Zeta2 sempre a Modena.

La scelta di esporre opere artistiche in luoghi non convenzionali è un modo per capire se le persone sono ancora interessate alle antiche e originali tecniche di comunicazione prive di intermediari digitali.

Dal 2015 ho collaborato con associazioni culturali artistiche esponendo al Milano Photo Festival 2019 e altri eventi dedicati ad artisti emergenti. Da circa un anno sto pubblicando lavori in cataloghi con visibilità nazionale e internazionale.

La modalità di lavoro e creazione delle opere si basa su fattori concettuali più che estetici, ma non per questo a questi ultimi viene data meno importanza.

La tecnica di lavoro è passata da manuale (i primi lavori risalgono a prima dell’era digitale) a digitale con un processo di apprendimento dei software dedicati alla grafica che da allora non si è più arrestato. Migliorando da autodidatta costantemente la tecnica.

Lo scopo del mio lavoro è creare occasioni per uscire dal pensiero quotidiano ed entrare in quello spazio creativo che nell’abitudine normalmente non trova posto."


(Pubblicata il 21/04/2022)


Torna all'elenco