scuole superiori modena, licei scientifici modena, licei classici modena, istituti tecnici amministrativi modena
TAG  profilo, docenti, contri, sara federica, matematica, fisica
Contri Sara Federica
Sara Federica Contri
Nome e Cognome
Sara Federica Contri.

Data di nascita
Sono nata il 14 Giugno 1979.

Famiglia
Sposata con due figli.

Titolo di studio
Maturità Scientifica nel 1998 conseguita al Liceo Scientifico A.F.Formiggini di Sassuolo (MO); Laurea con lode in Fisica nel 2003 conseguita presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; Dottorato di Ricerca in Fisica nel 2007 conseguito presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; Abilitazione all'insegnamento Secondario nelle discipline di Fisica e Matematica.

Anni di insegnamento
Insegno dal 2003 e sono al Sacro Cuore dal 2007.

Altre esperienze lavorative
Assistente esercitatore durante il corso di Fisica II e del corso di Elettromagnetismo per i corsi di Laurea di Chimica e di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni dell'Università di Modena e Reggio Emilia negli anni accademici 2003/2004 e 2004/2005.

Perché ho scelto di insegnare
Il desiderio di insegnare mi accompagna da sempre: già a otto anni volevo diventare insegnante di matematica! Dalle brevi esperienze d'insegnamento che ho avuto a livello universitario ho capito che la mia strada era quella dell'insegnamento alle superiori: qui davvero il docente può dare un valore aggiunto alla preparazione degli studenti e sentirsi pienamente partecipe dell'apprendimento dei ragazzi. Da quando lavoro qui al Sacro Cuore ho scoperto quanto sia meraviglioso vivere il processo che accompagna gli studenti nell'apprendimento di quelle discipline che, io per prima, amo moltissimo. Inoltre l'insegnamento è un'attività ricca di stimoli, che lascia ampie possibilità ad un miglioramento personale da porre a servizio degli altri, oltre che un'attività che continuamente porta alla nascita di nuove curiosità intellettuali per l'insegnante, che potrà poi mettere a servizio dei propri allievi, che in ogni modo rimangono sempre al centro dell'attività educativa che la scuola offre attraverso l'insegnamento delle discipline..

Come e cosa mi piace insegnare
Dalle esperienze d'insegnamento avute qui al Sacro Cuore ho imparato che il "mal di matematica" o il "mal di fisica" si curano solo con la matematica e con la fisica: questo significa che i ragazzi devono sì essere messi nelle condizioni ottimali per l'apprendimento di queste discipline (magari rendendosi disponibili per qualche spiegazione in più, anche in orario extra-scolastico con la creazione di opportuni sportelli da parte del docente, e utilizzando le verifiche formative che precedano la prova di tipo sommativo, e che personalmente ritengo molto utili) ma al contempo è doveroso pretendere dagli studenti stessi serietà, impegno e puntualità nella preparazione e nelle consegne. D'altra parte la scuola deve essere anche una palestra di vita, la quale raramente ti presenta una seconda possibilità, con il vantaggio, rispetto alla vita, che durante il processo di preparazione alle prove ci sono, a disposizione dell'allievo, degli insegnanti disposti ad accompagnarlo e a sorreggerlo con lo scopo di metterlo in condizione d'affrontare tali prove con successo.

Cosa mi piace fare nel tempo libero
Cucinare, credo che anche in questo ci sia la mia deformazione professionale: quando cucini, metti insieme i giusti ingredienti per ottenere qualcosa di completamente nuovo e diverso...
È un po' come quando in fisica si crea un modello d'interpretazione della realtà: metti insieme i dati sperimentali e gli andamenti matematici corretti e non solo capisci come funziona la natura per quel particolare fenomeno, ma ottieni una nuova conoscenza che ti permette di spiegare e prevedere qualcosa che prima non eri in grado di afferrare.